Eventi - 20 Feb 2019

Incontri Informativi - Quota 100, Reddito di Cittadinanza, Fatturazione Elettronica, Intranet Aziende - 21 Febbraio 2019

Da domani Giovedì 21 Febbraio 2019 inizieranno una serie di incontri sul territorio per informare iscritti, cittadini e imprese sia sui temi caldi come #Quota100 e #RedditodiCittadinanza, ma anche sulle novità legate alla #FatturazioneElettronica e ad un servizio innovativo che stiamo sviluppando, ovvero un nuovo portale dedicato alle imprese.

L'incontro si svolgerà presso la Cantina San Zefferino in Villa Caldari di Ortona alle ore 17.00 

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 06 Feb 2019

Camera di Commercio CH-PE - 37° Concorso “Premiazione della Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico”

Bando pubblicato in data 18/01/2019: scadenza termini di presentazione delle domande:  04/03/2019

Modalità di presentazione delle domande:

  • se Impresa, via pec all’indirizzo cciaa@pec.chpe.camcom.it
  • se Lavoratore dipendente, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a CCIAA Chieti Pescara, Via F.lli Pomilio – 66100 Chieti – ovvero mediante pec all’indirizzo cciaa@pec.chpe.camcom.it

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura Chieti Pescara bandisce il 37° Concorso “Premiazione della Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico” per premiare Lavoratori ed Imprese, appartenenti al territorio di competenza e che abbiano apportato significativi contributi allo sviluppo economico e sociale, mediante l’attribuzione di un premio consistente in medaglia placcata oro e di un diploma di benemerenza. I riconoscimenti assegnabili sono pari ad un massimo di 80, oltre a due Premi Speciali conferiti dalla Giunta della Camera di Commercio Chieti Pescara. Eventuali premi non assegnati nell’ambito della singola categoria, potranno essere ridistribuiti in percentuale sulle altre categorie che presentano un numero di richieste superiori rispetto ai premi stanziati.

 

Queste le categorie che possono accedere al premio:

CATEGORIA I (MODELLO LAVORATORI): n. 30 premi

Agricoltura Caccia e Pesca, Artigianato, Commercio, Industria e Servizi (anche dipendenti di associazioni di categoria, studi professionali, organizzazioni sindacali, cooperative, consorzi): lavoratori autonomi e lavoratori dipendenti (dirigenti, operai, tecnici, impiegati, braccianti, salariati, pensionati) che abbiano prestato lungo ed ininterrotto servizio presso la stessa impresa/settore industriale, commerciale, agricola, artigiana o di servizi con minimo di anni 25. I lavoratori del settore marittimo devono aver prestato ininterrotto servizio alle dipendenze di imprese del ramo per almeno 20 anni.

CATEGORIA II (MODELLO LAVORATORI): n. 5 premi

Liberi professionisti regolarmente iscritti ad Ordini o Collegi Professionali riconosciuti da almeno 30 anni che si siano specializzati in specifiche discipline giuridiche, economiche, ambientali, ecc, a seconda del settore di appartenenza.

CATEGORIA III (MODELLO LAVORATORI): n. 5 premi

Brevetti ed invenzioni: coloro che abbiano conseguito nell’ultimo quinquennio, un brevetto per invenzione industriale di particolare interesse o valore sociale.

CATEGORIA IV (MODELLO IMPRESE): n. 30 premi

Agricoltura Caccia Pesca, Artigianato, Commercio, Industria e Servizi: imprese che abbiano almeno 30 anni di ininterrotta attività; per le aziende appartenenti al settore pesca occorre un minimo di 20 anni.

CATEGORIA V (MODELLO IMPRESE): n. 5 premi

Innovazione: Imprese agricole, artigiane, commerciali, industriali e di servizi con almeno un ventennio di anzianità, che abbiano apportato alle loro aziende notevoli miglioramenti tecnici di carattere sociale, quali formazione continua del personale ed innovazioni tecnologiche significative.

 

CATEGORIA VI (MODELLO LAVORATORI O MODELLO IMPRESA): n. 5 premi

Italiani all’estero: lavoratori ed imprenditori di origine della provincia di Chieti o di Pescara che abbiano svolto, per almeno 15 anni, attività imprenditoriali o alle dipendenze in uno stesso settore in uno o più Paesi esteri documentate da certificazioni consolari.

 

PREMI SPECIALI

Sono previsti due Premi Speciali da destinare a personalità che si siano particolarmente distinte nel campo della cultura, dell’arte, dello sport, della scienza, della tecnica ed in campo umanitario, apportando significativi contributi allo sviluppo economico e sociale del territorio chietino e pescarese. Tali premi speciali saranno individuati dalla Giunta Camerale.

I premi saranno assegnati in ordine cronologico di arrivo delle domande ed in base ai seguenti criteri:

  • Il concorso è riservato a coloro che non abbiano già ricevuto, per lo stesso titolo, precedenti riconoscimenti dalle cessate Camere di Commercio di Chieti e di Pescara.
  • La sede di lavoro, sia per i lavoratori che le imprese (da intendersi sede legale o unità locale) deve essere nella provincia di Chieti o di Pescara.
  • Il requisito degli anni deve essere posseduto al 31 dicembre dell’anno precedente o alla data di cessazione dell’attività aziendale se antecedente.
  • Deve essere attestato mediante autocertificazione che il richiedente non abbia precedenti penali. I reati di lieve entità e che non riguardano fatti connessi ad attività lavorative né tantomeno concernono argomenti nell’ambito dei quali la Camera di Commercio svolge funzioni istituzionali, non sono considerati ostativi. In ogni caso sono considerati come non ostativi i reati che risultino, dall’apposita certificazione del casellario giudiziale richiesta, abrogati/depenalizzati o per i quali è stata concessa la riabilitazione. Il certificato del casellario giudiziale sarà richiesto d’ufficio dalla Camera di Commercio Chieti Pescara.

Il partecipante è responsabile della veridicità dei dati e fatti dichiarati. La Camera di Commercio si riserva di svolgere, anche a campione, idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive.

Per il conferimento dei premi di cui alle categoria I (lavoratori):

  • sono esclusi i dipendenti di Enti Pubblici o coloro che hanno svolto attività fuori provincia e pertanto, ai fini dell’assegnazione del premio, non saranno valutati gli anni di servizio eventualmente prestati in tali condizioni;
  • sono ammessi dipendenti in servizio ed in pensione;
  • la sede di lavoro deve essere (o essere stata) in provincia di Chieti o di Pescara;
  • il servizio alle dipendenze di ditte che si siano fuse o incorporate è valido agli effetti del computo dell’anzianità;
  • nel conteggio degli anni di servizio si terrà conto della continuità della contribuzione INPS computando anche le interruzioni comunque valutabili a fini pensionistici (CIG, malattia, maternità);
  • la domanda deve essere correlata da estratto conto INPS.

Per il conferimento dei premi di cui alle categoria II (liberi professionisti) nel conteggio degli anni di servizio si terrà conto della continuità della contribuzione risultante dalla propria Cassa di appartenenza, computando anche le interruzioni comunque valutabili a fini pensionistici. La domanda dovrà essere corredata da estratto conto retributivo (Cassa Avvocati, Cassa Edile, eccetera).

       Per il conferimento dei premi di cui alle categorie IV (imprese):

  • sono ammesse le imprese individuali o società di qualunque forma giuridica nonché consorzi o cooperative iscritte nel RI della CCIAA Chieti Pescara, con sede o UL in provincia di Chieti o di Pescara, attive ed in regola col pagamento del diritto annuale e dei contributi previdenziali ed assicurativi;
  • le imprese non devono essere sottoposte a procedure concorsuali e devono aver provveduto al saldo di somme a qualsiasi titolo dovute alla Camera di Commercio Chieti Pescara e/o sue partecipate;
  • sono ammesse imprese che abbiano avuto successione dei passaggi di titolarità nel gruppo familiare, anche se con interruzione temporanea di attività fino ad 1 (un) anno.

Nel caso di imprese cessate entro i dodici mesi antecedenti alla pubblicazione del bando, l’Ente camerale potrà conferire il premio solo se nelle condizioni di poter le verifiche necessarie all’attribuzione.

Per il conferimento dei premi di cui alla categoria VI (italiani all’estero) sono ammessi:

  • cittadini nati nella provincia di Chieti o di Pescara ma residenti all’estero;
  • figli o nipoti discendenti in linea retta (2° e 3° generazione), anche se nati all’estero, con almeno un genitore o progenitore di origine della provincia di Chieti o di Pescara.

La domanda di partecipazione dovrà essere accompagnata da una idonea documentazione dell’attività svolta all’estero per almeno 15 anni (curriculum vitae, certificazione o dichiarazione consolare, foto, giornali, pubblicazioni, eccetera).

Ai sensi della Legge 7 agosto 1990 n. 241 e successive modifiche “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”, il procedimento amministrativo, riferito al presente bando di concorso, è assegnato all’Ufficio Promozione della Camera di Commercio Chieti Pescara.

Il responsabile del procedimento amministrativo effettuerà l’esame delle domande e della relativa documentazione presentata, nonché di quella acquisita d’ufficio a completamento dell’istruttoria. Si formerà poi, una graduatoria da sottoporre alla Giunta Camerale ai fini dell’attribuzione dei relativi riconoscimenti.

Le richieste dovranno pervenire alla Camera di Commercio Chieti Pescara entro il termine di lunedì 4 marzo 2019 allegando alle stesse i documenti idonei a comprovare le condizioni di fatto per cui si ritiene di avere titolo per la partecipazione al concorso:

  • se Impresa, via pec all’indirizzo cciaa@pec.chpe.camcom.it;
  • se Lavoratore dipendente, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a CCIAA Chieti Pescara, Via F.lli Pomilio – 66100 Chieti – o mediante pec cciaa@pec.chpe.camcom.it.

La Camera di Commercio Chieti Pescara osserva le direttive sul trattamento dei dati personali secondo il D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. ed il D.Lgs. 101/2018, esclusivamente per le finalità di gestione della Premiazione.


Associazioni - 01 Feb 2019

La filiera del Luppolo Italiano in Abruzzo, dalla coltivazione alla vendita sul mercato - Sintesi del Convegno

 

Dopo i saluti della vice Preside dell’Istituto Agrario Nadia De Risio e del Sindaco di Scerni Alfonso Ottaviano, è intervenuto il Presidente CIA – Agricoltori Italiani Chieti-Pescara Nicola Antonio Sichetti, sul tema del ricambio generazionali in agricoltura, augurandosi che la prossima programmazione riesca a porre seriamente al centro degli interessi questo tema, contribuendo a favorire l’insediamento di nuovi giovani agricoltori ed il ricambio in aziende già esistenti anche grazie all’ausilio delle società di affiancamento.

 

Durante l’introduzione, curata da Enrico Calentini, Vice Presidente AGIA Abruzzo, sono emerse le grandi opportunità che potrebbero essere colte con la coltivazione del luppolo; innovazione e redditualità in un’ottica di aziende agricole giovani sempre più multifunzionali; si è poi parlato della vocazione del luppolo a crescere su terreni marginali e fondovalle anche notevolmente umidi, quale occasione per recuperare e sviluppare terreni in disuso che poco si adattano a molte altre coltivazioni e far sì che molti giovani possano affittare terreni dimenticati dai proprietari e costruirci dei luppoleti;  questo innescherebbe un meccanismo virtuoso nel quale va ad insistere un’auto manutenzione del territorio con azioni di regimazione delle acque avendo poi,  risvolti positivi anche in termini sia di arginamento del dissesto idrogeologico che paesaggistico ed estetico del nostro territorio.

 

Si continua poi con la possibilità che il luppolo potrebbe offrire come fulcro per la presentazione di piani di primo insediamento o sviluppo aziendale e di filiera finanziabili dal PSR; la duttilità di questo prodotto è tale da poter creare molti progetti diversi dove però le aziende devono fare rete e avviare cooperazioni strutturate al fine di creare sistemi aziendali nuovi, più forti ed in grado di poter meglio affrontare le sfide del mercato moderno e della globalizzazione che impone di strutturarsi in maniera tale da poter anche avviare progetti di export necessari allo sviluppo reddituale delle aziende agricole moderne; in questo infine, fondamentale è l’apporto dei sistemi di certificazione aziendale, sia di prodotto che di processo, che creano reputazione e valore aggiunto sul mercato dando, al tempo stesso, una carta di identità al prodotto che così può emergere ed avere successo.

 

I lavori, sono poi continuati, con gli interventi di Katya Carbone, coordinatrice nazionale del progetto Luppolo.It promosso dal CREA, Tommaso Ganino, Professore e ricercatore dell’Università di Parma, Marco Faieta, ricercatore dell’Università di Teramo, Eugenio Pellicciari, socio fondatore di Italian Hops Company di Modena e Pino Cornacchia,  Capo Dipartimento Sviluppo Agroalimentare e Territorio di CIA – Agricoltori Italiani.

 

Durante la mattinata sono emersi molti temi con al centro la coltivazione del Luppolo in Abruzzo, tra questi, quali sono le zone maggiormente vocate per lo sviluppo di questa erbacea, le varietà che meglio si prestano ad essere impiantate sul nostro territorio sia regionale che nazionale nonché i possibili usi e le tecniche di trasformazione in ambito brassicolo, che sfociano nella produzione di birra artigianale, ed extra brassicolo, con l’estrazione di olii essenziali e sottoprodotti destinati a produzioni di tipo farmaceutico, cosmetico e nutraceutico.

 

Oltre agli aspetti tecnici e scientifici dell’approccio al luppolo, è stata molto apprezzata la testimonianza aziendale di Eugenio Pellicciari, di Italian Hops Company, imprenditore tra i primi in Italia a sviluppare la coltivazione e la trasformazione del luppolo avendo costruito sopra ad esso un progetto ormai pienamente operativo e consolidato.

 

Dopo un partecipato dibattito, Stefano Francia, Presidente Nazionale AGIA, ha concluso con un intervento puntuale parlando dell’importanza della formazione e del ruolo degli Istituti Agrari nel preparare le figure professionali del futuro quali gli Agricoltori, che avranno il compito di gestire l’agricoltura moderna, i Tecnici, figure specializzate che supportano la diffusione della cultura e della conoscenza in ambito agricolo ed, infine, i Ricercatori che avranno il compito di difendere la scienza e la ricerca, basi sulle quali verrà si costruisce l’agricoltura del domani.

 

I lavori sono stati moderati con grande carisma da Francesca Valente, Presidente AGIA Abruzzo.


Eventi - 27 Jan 2019

EVENTO AGIA: La filiera del Luppolo Italiano in Abruzzo - 31 Gennaio 2019 - Scerni

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 20 Dec 2018

Buone Feste!


Eventi - 11 Dec 2018

Concerto di Beneficenza ex Rino Gaetano Band + Marco Morandi a Lanciano - 14 Dicembre Teatro Fenaroli


Vitivinicolo - 30 Nov 2018

Tavola Rotonda: “L’Abruzzo del Vino: futuro e sostenibilità della filiera” - 5 Dicembre 2018

Gentilissim*,
siamo lieti di invitarla alla tavola rotonda “L’Abruzzo del Vino: futuro e sostenibilità della filiera” il giorno 5 Dicembre 2018 alle ore 15,30 presso il Borgo Baccile Resort & Winery a Crecchio rivolto principalmente.

Il programma dei lavori è il seguente: 

Saluti istituzionali da parte delle autorità presenti e del Presidente di CIA Agricoltori Italiani Chieti-Pescara Nicola Antonio Sichetti

Relazione Introduttiva a cura di Domenico Mastrogiovanni - Dipartimento Economico e Territorio di CIA Agricoltori Italiani

Alla tavola rotonda parteciperanno in qualità di relatori:
Emilio Chiodo - Università di Teramo
Nicola Dragani - Assoenologi
Alberto Cichelli - Università di Chieti
Valentino Di Campli - Presidente Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo
Mario Di Paolo - Esperto in Packaging Design e Marketing - Studio Di Paolo
Concettina Pascetta - Cresa
Anna Alezio - Agroqualità
Dino Pepe - Assessore Regionale Politiche Agricole della Regione Abruzzo

Conclusioni Mauro Di Zio - Vice Presidente Nazionale CIA Agricoltori Italiani e Presidente CIA Abruzzo

A seguire aperitivo conclusivo realizzato da Borgo Baccile Winery & Resort a cura dello Chef Tony Moscone

Il Resort si trova a Crecchio (CH) in via Baccile, 34. È possibile attivare automaticamente il navigatore leggendo il QR Code con il proprio smartphone presente sul fondo della locandina allegata.

Al fine di organizzare al meglio l’accoglienza le chiediamo di pre-registrarsi all’evento attraverso la compilazione di questo form:


Per qualsiasi chiarimento o necessità è possibile contattare la segreteria organizzativa dell’evento al numero di cellulare 345 3183708 oppure attraverso email all’indirizzo chietipescara@cia.it 

Visualizza File Allegato
Associazioni - 14 Nov 2018

Evento Donne in Campo - Il Management è Donna: l'azienda agricola cambia veste

Visualizza File Allegato
Eventi - 14 Nov 2018

Incontro Informativo - LA FATTURAZIONE ELETTRONICA: LE NOVITÀ PER LE IMPRESE AGRICOLE

Visualizza File Allegato
Difesa News - Regione Abruzzo - 26 Oct 2018

BOLLETTINO N°42 DEL 23 OTTOBRE 2018

Visualizza File Allegato
CAA - Infobandi - 16 Oct 2018

BANDO SETTORE APISTICO Reg. UE 1308/2013 OCM - SCADENZA 5 NOVEMBRE 2018

Visualizza File Allegato
Eventi - 10 Oct 2018

VIAGGIO PRESSO EIMA 11 NOVEMBRE 2018


  • Contributo di partecipazione per il viaggio ed ingresso alla fiera euro 30,00 per i tesserati e 40,00 per i non tesserati

    Chiusura iscrizioni 3 novembre 2018 (iscrizione valida se accompagnata dal contributo di partecipazione) 


A norma di regolamento, l’accesso ad EIMA International 2018 per i bambini di età inferiore ai 14 anni è consentito soltanto previa sottoscrizione da parte dei genitori di un documento – da richiedere presso i nostri uffici - che sollevi l’Ente organizzatore e BolognaFiere da ogni responsabilità diretta o indiretta, per eventuali infortuni in cui possa incorrere il minore, da consegnare alla biglietteria. 

Iscriviti presso il tuo ufficio CIA di riferimento

Visualizza File Allegato