In Evidenza - 29-06-2016

500 MILA EURO DALLA REGIONE PER IL CONSORZIO DI BONIFICA SUD DI VASTO

Importante risultato ottenuto dalla mobilitazione portata avanti da parte della Cia, Copagri e Confagricoltura (sigle aderenti al coordinamento Agrinsieme) sulla questione degli aumenti dei canoni consortili del Consorzio di Bonifica Sud.

Nel corso di una riunione tenutasi oggi, 29 giugno 2016, a Pescara il Governo regionale, nelle persone degli assessori al Bilancio e alle Politiche agricole, Silvio Paolucci e Dino Pepe, ha assunto l’impegno per la concessione di un contributo straordinario di 500.000 euro a favore del Consorzio.

Il comunicato stampa è consultabile in allegato.

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 28-06-2016

Riforme: gli agricoltori hanno 10 miliardi di motivi per dire "si" al referendum e al taglio di Enti inutili

In un seminario nazionale tra i dirigenti territoriali della Cia, approfonditi e dibattuti i temi della Riforma dell'assetto Istituzionale, alla presenza della Ministra Maria Elena Boschi e della vice presidente della Camera, Marina Sereni. Gli agricoltori chiedono: "Semplificazione, processi normativi smart e una rappresentanza moderna e vicina ai bisogni delle imprese".


Gli agricoltori scelgono la linea della coerenza. Burocrazia, bicameralismo perfetto, Enti, strutture e sovrastrutture e un modello di rappresentanza da rivedere hanno da sempre caratterizzato quel "mostro" da sconfiggere. Provvedimenti importanti per lo sviluppo del settore impantanati, per anni, nel "ping pong" tra Camera e Senato, miliardi di euro liquefatti nella gestione di apparati, e poi tra lacci e lacciuoli invece di essere investiti per le imprese.


Tutto ciò, accompagnato dal numero eccessivo di livelli istituzionali, che rendono faticoso e macchinoso il funzionamento dell'Amministrazione pubblica, spingono gli agricoltori verso un cambio di rotta: al referendum voteranno "SI". Questa posizione si è confermata nel seminario promosso a Roma dalla Cia-Agricoltori Italiani che ha chiamato a raccolta i vertici dirigenziali dell'organizzazione, territoriali e nazionali, per una riflessione a 360 gradi sul futuro assetto istituzionale del Paese. Un evento che ha potuto contare sulla presenza del Ministro delle Riforme Istituzionali e dei rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi oltre che della Vice presidente della Camera, Marina Sereni.


Sono serviti due anni -hanno evidenziato i vertici di Cia- ad oggi senza un approdo finale, per varare il "Collegato agricolo" alla Legge di stabilità, questo è solo un esempio di come le cose non possano più andare avanti così. Ma nel conto -hanno detto i dirigenti della Cia- mettiamo anche il persistere di una miriade di Enti, strutture e uffici nati per semplificare la vita dell'imprenditore agricolo, che invece non ne ha tratto alcun beneficio. Il saldo negativo, a spanne, ammonta a 10 miliardi l'anno che potevano e dovevano essere spesi in altro modo.

All'orizzonte vediamo -ha puntualizzato nel suo intervento il presidente nazionale della Cia, Dino Scanavino- un cambiamento profondo dell'assetto statale, comprensivo anche delle funzioni e del ruolo della rappresentanza. Finalmente possibile e auspicabile grazie al combinato disposto tra riforma della Costituzione, legge elettorale e legge di riforma della Pubblica amministrazione (legge Madia).


Crediamo -ha spiegato Scanavino- in un nuovo modello di rappresentanza per gli agricoltori, che abbandonando quell'approccio generalista, già bocciato dalla storia, possa interfacciarsi meglio verso i reali problemi e trovare soluzioni concrete e vicine ai fabbisogni reali. Valutiamo nel concreto alcuni esempi interessanti come l'esperienza europea dei "Gruppi di dialogo civile" che per l'agricoltura hanno dimostrato di essere un esempio vincente nella concertazione. Al tempo stesso, è necessario individuare una nuova collocazione dove le parti sociali possano confrontarsi e contribuire attivamente alle scelte da intraprendere. In questa fase -ha concluso il presidente della Cia- siamo pronti responsabilmente a metterci in gioco, però chiediamo chiarezza e risposte puntuali al Governo rispetto al ruolo e le competenze future che ci investiranno come forza sociale.


In Evidenza - 27-06-2016

CIA ABRUZZO A SOSTEGNO DEI GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI

A Fossacesia la presentazione dei risultati di un progetto di formazione gratuito per giovani imprenditori agricoli. 

I risultati del progetto sono stati presentati oggi, 27 Giugno 2016, a partire dalle ore 9.30  presso  il Palazzo Dei Priori di Fossacesia con un seminario tematico sul tema “Multifunzionalità, Formazione, Reti di Impresa: fattori di successo e strumenti fondamentali per innovare e competere”.
​Il progetto ha visto la partecipazione gratuita di 74 giovani imprenditori agricoli under 40 (39 uomini e 35 donne).
​Ci sono stati 6 corsi che si sono svolti a Pescara, Vasto, Teramo, Sulmona e Campobasso. L’iniziativa ha avuto come obiettivo non solo attività di formazione ma ha anche sviluppato importanti azioni di sistema quali la consulenza di impresa e la creazione di reti di filiera.

Il comunicato stampa è in allegato.



    

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 27-06-2016

Consegnata a Presidenza del Consiglio petizione Anp: 100mila firme per aumento pensioni basse

Una delegazione dell’Associazione nazionale pensionati ha consegnato ufficialmente al sottosegretario Nannicini una lettera con i contenuti della petizione e l’elenco delle firme. Il presidente Anp Brocco e il vicepresidente Cia Mastrocinque: “C’è un problema di giustizia sociale. L’aumento delle pensioni minime non può più attendere”.

Il comunicato stampa in allegato.

 

 

Visualizza File Allegato
Notiziario Tecnico Regione Abruzzo - 27-06-2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 24 del 21/06/2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 24 del 21/06/2016

Documenti ed altre informazioni in allegato



 

Visualizza File Allegato
Olio - 24-06-2016

DECRETO SANZIONI OLIO


In allegato troverete le principali sanzioni.

 

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 24-06-2016

SOSPESO IL SIT-IN DI PROTESTA ED OCCUPAZIONE AL CONSORZIO DI BONIFICA SUD DI VASTO

Cia, Copagri e Confagricoltura centrano un primo obiettivo: convocata una riunione per giovedì 29 giugno in Regione per discutere dell’emergenza finanziaria dell’ente consortile.


Cia, Copagri e Confagricoltura hanno deciso quindi di sospendere il sit-in di protesta.


Il comunicato stampa è consultabile in allegato. 

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 23-06-2016

Presidio davanti alla sede del Consorzio di bonifica Sud a Vasto.

PRIMO GIORNO DI SIT-IN DI PROTESTA ED OCCUPAZIONE ALLA SEDE CONSORTILE DI VASTO

Sichetti: “Un primo risultato l’abbiamo ottenuto, Mastrangelo è disposto a rivedere gli aumenti a patto che arrivi il contributo promesso dalla Regione”.

I comunicati stampa sono consultabili in allegato.






 

Visualizza File Allegato