In Evidenza - 27-07-2016

Contro la crisi del grano la Cia lancia la mobilitazione: il 28 luglio la conferenza stampa a Roma

Per rispondere alla crisi del grano, con i produttori schiacciati tra il crollo dei prezzi e l'aumento dell'import, la Cia-Agricoltori italiani lancia forti iniziative. Con una mobilitazione su tutto il territorio nazionale per rivendicare il giusto valore al prodotto Made in Italy.

Le istanze della Confederazione saranno illustrate in una conferenza stampa "ad hoc", che si terrà a Roma giovedì 28 luglio, alle ore 10, presso la sede della Cia in via Mariano Fortuny 20.

Interverrà il presidente nazionale Dino Scanavino e saranno presenti testimonial del mondo del pane e della pizza "tricolore", tra i quali il celebre "panettiere" Gabriele Bonci.


Notiziario Tecnico Regione Abruzzo - 26-07-2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 29 del 26/07/2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 29 del 26/07/2016

Documentazione in allegato

 

Visualizza File Allegato
Notiziario Tecnico Regione Abruzzo - 21-07-2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI DIFESA INTEGRATA n. 28 del 19/07/2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI DIFESA INTEGRATA n. 28 del 19/07/2016

Documentazione in allegato.


 

Visualizza File Allegato
PAC - 20-07-2016

INFORMATIVA ANTICIPAZIONI PAGAMENTI PAC 2016

I produttori che hanno inoltrato domanda PAC 2016 da oggi possono richiedere un anticipo di pagamento per le aziende che superano pagamenti diretti superiori ai 3.000 €.  Le aziende avranno due possibilità di finanziamento uno predisposto da AGEA ed un’altra più vantaggiosa realizzato dalla nostra Confederazione. 

Per avere maggiori informazioni i Tecnici della Confederazione sono a vostra disposizione nei nostri uffici.

Il testo dell'informativa è consultabile in allegato.




 

Visualizza File Allegato
Olio - 19-07-2016

Olio: piena soddisfazione per l'approvazione dei nuovi parametri degli acidi grassi

Agrinsieme commenta la decisione del Coi: "Bene l'aumento dei limiti, prioritario difendere gli oli di qualità che per pochi decimali non potevano essere commercializzati come extravergine. Ora agire subito sul regolamento Ue per essere operativi con l'avvio della prossima campagna produttiva".


Piena soddisfazione di Agrinsieme per l'approvazione da parte del Consiglio oleicolo internazionale dei nuovi parametri degli acidi grassi.


"Attendevamo fiduciosi l'esito dei lavori del Coi, dopo il parere positivo espresso dagli esperti chimici ad aprile -spiega il coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari-. Con questa decisione del Consiglio, i limiti dell'acido eptadecanoico ed eptadecenoico saranno innalzati rispettivamente a 0,40% e 0,60%, mentre per l'acido eicosenoico il limite viene fissato a 0,50%. Un risultato frutto del proficuo dialogo con il Mipaaf".

Agrinsieme, infatti, aveva evidenziato al ministro Martina le difficoltà riscontrate dai produttori nel rispetto dei parametri di taluni acidi grassi previsti per la definizione di extravergine, evidenti per varietà come Carolea e Coratina, e aveva chiesto una rettifica al regolamento europeo per consentire ai produttori di rientrare nei limiti dell'extravergine. Un'istanza portata avanti anche nell'incontro recente della delegazione di Agrinsieme con il direttore del Coi e nei lavori del Gruppo di dialogo civile con la Commissione a Bruxelles.

"Questo è il risultato che attendevamo. Per noi era una priorità tutelare gli oli di qualità, che per pochi decimali di scarto rispetto ai valori definiti non potevano essere commercializzati come oli extravergine. Ora, sulla base di quanto deciso dal Coi -ribadisce il coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Copagri e Aci agroalimentare- è necessario modificare in tempi brevi il regolamento comunitario per essere operativi già entro l'inizio della prossima campagna produttiva". 


Notiziario Tecnico Regione Abruzzo - 13-07-2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 27 del 12/07/2016

Visualizza File Allegato
In Evidenza - 08-07-2016

“Collegato agricolo” alla legge di Stabilità: tra le misure previste c’è qualcosa di nuovo per i giovani


Con la definitiva approvazione del cosiddetto “collegato agricolo”, il cui iter parlamentare è iniziato circa due anni fa, diventano Legge dello Stato le “Società di Affiancamento” e la “Banca delle terre agricole” due strumenti innovativi per favorire l’accesso all’agricoltura dei giovani. Si tratta in particolare degli articoli 6 e 16 del DL 1328-B votato dal Senato in terza lettura.

“Si tratta di due capitoli -ha detto il presidente di Agia- su cui la nostra Associazione si è molto impegnata e sono proposte che sentiamo nostre, quindi non possiamo che accoglierle con favore. Certamente -ha continuato Maria Pirrone- non sono l’unica soluzione per il ricambio generazione nel settore anche se combinate con i diversi altri strumenti già attivi, Piani di Sviluppo Rurale e strumenti di #generazionecampolibero, possono svolgere il ruolo di acceleratori di sviluppo” . 

Con l’art. 6 nasce una nuova forma societaria la “società di affiancamento per le terre agricole” la quale mettendo insieme ultra-sessantacinquenni o pensionati e giovani consentirà una forma inedita sia di trasferimento graduale della gestione dell’impresa agricola sia delle conoscenze, segnatamente quelle non codificate, dagli anziani verso i giovani in un ottica di vantaggio reciproco.

Ai sensi dell’art. 16, entro tre mesi dall’entrata in vigore della Legge, sarà istituita presso l’ISMEA la Banca delle terre agricole con l’obiettivo di costituire un inventario completo della domanda e dell’offerta dei terreni e delle aziende agricole che si rendono disponibili anche a seguito di abbandono dell’attività produttiva e di prepensionamenti.

“Dichiariamo la disponibilità di Agia a collaborare fin da ora all’attuazione di questi strumenti per i Giovani Imprenditori Agricoli anche forti della fattiva collaborazione che già abbiamo avviato con l’Associazione Pensionati della Cia”. 

“Come Presidente nazionale di Agia voglio ringraziare anche coloro che mi hanno preceduto, infatti tutto iniziò con la nostra Assemblea del 2003 per la Banca della Terra e, per le Società di affiancamento, con l’Assemblea Agia del 2005 con quella che fu chiamata “l’idea originale”, e grazie quindi alla tenacia di Gianluca Cristoni, Gianfranca Pirisi e Luca Brunelli oggi idealmente festeggiamo tutt’insieme questo risultato”


Notiziario Tecnico Regione Abruzzo - 07-07-2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 26 del 05/07/2016

Visualizza File Allegato